Studio D propone per il mese di settembre una serie varia e articolata di occasioni di conoscenza del Patrimonio Archeologico ed Architettonico di Este.

A cominciare dai tradizionali appuntamenti nella sede del Museo Nazionale Atestino con Archeobaleno dedicato ai ragazzi della Scuola Primaria e all’appuntamento, ormai fisso, delle Prime Due Domeniche del mese nell’ambito di #MonumArcheo, che vede l’apertura di 3 Torri cittadine e della Chiesa della B.V. della Salute. A questi si aggiunge Tracce di Storia e Storie 2019 con la passeggiata archeologica che dal Duomo, lungo Via S. Stefano, porterà il pubblico alla (sempre più famosa) area archeologica di “Casa di Ricovero”. Qui si terrà illustrazione di questa parte di necropoli ormai entrata nella letteratura e, a seguire, si assisterà ad un’inedita performance pianistica della Maestra Claudia Minieri, artista atestina d’adozione, reduce da concerti nella sua città d’origine, Matera, Capitale europea della Cultura 2019.

Tra gli eventi a carattere nazionale, domenica 22 settembre, nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2019, saranno aperte al pubblico la Torre della Porta del Soccorso e l’area archeologica di “Casa di Ricovero”, entrambe le aperture anche con un turno di visita guidata. Nell’ambito, invece, de Il Veneto legge, rassegna a carattere regionale, sempre quest’area archeologica sarà soggetto di un percorso speciale, in collaborazione col Museo Nazionale Atestino, tutto dedicato alle scuole e che vedrà protagonista Nerka, vissuta ad Este nel III secolo a.C.

Ed ancora, a fine mese, in occasione del Meeting Europeo 2019, il coinvolgimento riguarderà l’I.I.S. Atestino chiamato ad una performance in lingua inglese dedicata agli ospiti gemellati con la città di Este e a tutti coloro che vorranno conoscere qualcosa di più dell’area archeologica di Via Tiro a Segno, un tempo quartiere residenziale di epoca romana dalle ricche attività commerciali.

Info e prenotazioni: info@studiodarcheologia.it