È stata pubblicata il 26 settembre 2020 in Gazzetta ufficiale l’ordinanza del Ministero della Salute che sospende le domeniche gratuite al museo

Leggi il comunicato stampa sul portale del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Il Museo Archeologico di Este non è solo la sua bella sede cinquecentesca e le sue collezioni, ma anche un ambiente da vivere: è la porta d’accesso ad un mondo lontano e a molti sconosciuto, quello dei Veneti antichi, che appartiene alla nostra comunità e ci fa ripercorrere le nostre origini.

Il Museo Nazionale Atestino conserva circa 65000 numeri di inventario generale relativi al materiale archeologico e ha acquisito 7400 disegni relativi a reperti archeologici, schede di catalogo e schede di restauro. L’archivio fotografico è composto da circa 37600 negativi. All’interno del museo si trova anche una Biblioteca specialistica formata da 4400 volumi circa.

Nella sede museale sono ospitati i materiali archeologici più rappresentativi della cultura dei Veneti antichi, vissuti in questa regione durante tutto il I millennio a. C.: attraverso questi reperti il visitatore potrà scoprire l’evoluzione di un’antica civiltà italica dedita a floride attività artigianali e mercantili.

La sezione romana illustra la trasformazione della città di Ateste, tra il I secolo a. C. e il II secolo d. C., mentre una piccola sezione è dedicata alla ceramica medievale, rinascimentale e moderna.

Il Museo è diretto dalla dott.ssa Federica Gonzato

Dal 26 Giugno 2020 il museo ha riaperto con i seguenti orari:

  • Martedì-Sabato: 08.30-19.30 
  • Domenica: 14.30-19.30. Ultimo ingresso ore 19.00
  • Il museo rimane chiuso Domenica mattina e nella giornata di lunedì
  • Info: tel. 0429.2085
Per ulteriori informazioni:
drm-ven.museoeste@beniculturali.it
https://www.polomusealeveneto.beniculturali.it/musei/museo-nazionale-atestino

Pagina ufficiale facebook del Museo Nazionale Atestino: https://www.facebook.com/museoatestinoeste/

Instagram: @museoatestinoeste
Twitter: @museoatestino